Backup su Cloud - Best practice per la protezione dei dati con il Cloud Storage

Cloud Backup



La protezione dei dati “offsite” è una parte fondamentale di ogni strategia di salvaguardia dei dati critici per annullare i rischi legati alla perdita accidentale, alle minacce dolose o ai disastri naturali. Conservare una copia di dati critici in una sede separata significa proteggerli da un’eventuale perdita e contemporaneamente fornire un ulteriore livello di protezione. Inoltre in una sede “offsite” si possono conservare in modo sicuro i contenuti archiviati che non sono più acceduti con regolarità.

Questo tipo di backup, utilizzando dei provider esterni che forniscono servizi di memorizzazione in cloud, permette ai clienti di Retrospect di proteggere “offsite” il loro ambiente Windows, Mac, e Linux. Retrospect è certificato per la memorizzazione in cloud sia con i provider internazionali quali Amazon S3 e Google Cloud Storage sia con provider locali quali DreamHost, Dunkel, ArubaCloud, e Numergy. La lista completa dei provider certificati è disponibile su Certified Cloud Storage Providers.

Vantaggi del cloud storage pubblico

Secondo il rapporto Gartner’s 2015 Magic Quadrant for Public Cloud Storage Services [1] , “i clienti dovrebbero considerare l’integrazione dei loro ambienti in loco con la memorizzazione in cloud pubblica per casi come: distribuzione di contenuti, streaming multimediale, archiviazione, backup e ripristino d’emergenza”. Questo rapporto individua inoltre in Amazon e Google i leader del mercato della memorizzazione in cloud pubblica, evidenziando i prezzi aggressivi e la continua innovazione tecnologica.

Il supporto di backup in cloud di Retrospect offre diversi vantaggi:

  • Costi Convenienti – I provider di memorizzazione in cloud pubblici come Amazon e Google offrono prezzi competitivi per la memorizzazione con un modello di pagamento basato sull’ utilizzo delle risorse in cloud e non su tariffa fisae.

  • “Zero Knowledge Security” – La crittografia AES-256, standard del settore, assicura ai clienti che i loro dati e le loro chiavi di crittografia restino sconosciuti a terzi, anche nel caso in cui il loro provider di memorizzazione in cloud dovesse subire una violazione alla sua sicurezza.

  • Nessun Vincolo – Il panorama della memorizzazione in cloud è in continua evoluzione, i clienti potranno sempre migrare facilmente da un provider all’altro in base alle loro esigenze.

  • “Seeding” Avanzato e Ripristino da Disco – La larghezza di banda è un fattore limitante per il backup in cloud, per questo Retrospect supporta il “seeding” per il backup iniziale e il ripristino da disco in caso di grossi volumi di dati.

Il backup cloud è profondamente integrato in Retrospect. È supportato da tutte le altre potenti funzioni di Retrospect, come selettori e regole, trasferimento di set di backup e media, pulizia e ricostruzione del catalogo.

Seeding per l'Archiviazione in Cloud

Il caricamento sul cloud richiede tempo. Per accorciare questo tempo, molti provider di archiviazione in cloud offrono un servizio di seeding. Il seeding permette ai clienti di effettuare un backup dei propri dati su un disco rigido locale ed inviare quel disco rigido al provider di servizi cloud. Il provider importa quindi i dati nel luogo di archiviazione del cliente. Questo processo permette ai clienti di inviare una grande quantità di dati al provider più velocemente di quanto ci vorrebbe a caricarli via rete. Una volta che i dati sono stati importati, il cliente può modificare la posizione di quel set in Retrospect nella posizione sul cloud e cominciare i backup incrementali. È un processo semplice con guadagni di performance significativi per grandi ambienti. Visualizza gli screenshot qui sotto.

Ripristino su Larga Scala per l'Archiviazione in Cloud

Il download dal cloud richiede anch'esso tempo. Le velocità di download sono significativamente maggiori rispetto a quelle di upload ma, per un ripristino di molti dati o totale, i clienti necessitano di un'opzione più veloce. In modo simile al "Seeding per l'Archiviazione in cloud", il Ripristino su Larga Scala per l'archiviazione in cloud permette ai clienti di richiedere il loro intero set di backup dal proprio fornitore di servizi cloud. Se il fornitore offre questo servizio, i clienti possono ordinare un disco rigido che contiene i loro dati e farselo inviare al loro ufficio. Quando lo ricevono, lanciano Retrospect e modificano la posizione impostata sul cloud con la nuova versione locale. Retrospect può quindi iniziare il grande ripristino immediatamente.


Strategia di Backup: da Disco a Disco a Cloud

Ogni strategia di backup dovrebbe includere una protezione dei dati sia locale che fuori sede, e Retrospect permette di farlo con un paio di click. Una strategia efficiente è creare un backup locale dei tuoi computer, proteggendo velocemente quei dati su un mezzo di archiviazione veloce in locale, poi trasferirli sul cloud in un secondo momento, liberando i computer del cliente e spostando il tempo di trasferimento più lungo di notte o nei weekend. Questo flusso di lavoro si chiama "da Disco a Disco a Cloud".

È semplice da impostare. Per prima cosa crea uno script di backup su un disco in locale per proteggere i tuoi computer, impostato per funzionare durante la settimana. In seguito, crea uno script di trasferimento o copia lo script per trasferire quei backup nel cloud durante il weekend, come mostrato qui sotto. Lo script di backup effettuerà il backup dei tuoi computer su disco locale ogni giorno, e lo script di trasferimento lì sposterà sul cloud ogni settimana.

Interfaccia Windows

Cloud backup transfer win

Interfaccia Mac

Cloud backup transfer mac


Strategia di Backup: Archiviazione Fuori Sede per Documenti Critici

Con Retrospect, proteggere documenti critici nel cloud è facile e veloce. Per prima cosa, crea un set cloud per il tuo spazio di archiviazione nel cloud. In seguito, crea uno script di backup per i tuoi computer impostando come destinazione il cloud. Poi, crea un selettore o regola per "Documenti Ufficio". Puoi includere i file per estensione ("doc", "pptx", e "xlsx"), per percorso ("Documenti e Impostazioni/John Smith/I miei Documenti/") e persino affinare la ricerca con delle esclusioni (no file "mp3" o "m4p"). Infine, seleziona quel selettore o regola per lo script di backup, come mostrato sotto. Lo script di backup effettuerà il backup sullo spazio cloud di tutti i file che combaciano con quel selettore o regola.

Windows Interface

Cloud backup documents win

Mac Interface

Cloud backup documents mac

Grazie a Retrospect, puoi facilmente combinare diverse strategie. Per esempio, puoi usare una strategia "da Disco a Disco a Cloud", dove trasferisci solo i "Documenti Ufficio" sullo spazio nel cloud, utilizzano la regola o selettore "Documenti Ufficio". Basta selezionare "Documenti Ufficio" come selettore o regola per lo script di trasferimento o di copia, e lo script trasferirà solamente i documenti dell'ufficio dai backup locali allo spazio di archiviazione nel cloud.


Note Tecniche

Disabilita Verifica

Imposta "Verifica" su "Nessuna verifica" quando utilizzi l'archiviazione sul cloud. I backup di Retrospect sono automaticamente impostati su "Verifica Accurata". Questo processo di verifica compara i file scritti sul backup con i file delle sorgente originale, leggendo effettivamente i nuovi dati sia dal set di backup che dalla fonte di backup. La verifica dei backup è predefinita su questa modalità in modo da assicurarsi che Retrospect identifichi immediatamente ogni problema con i dispositivi di archiviazione su cui il set è immagazizinato.

Tuttavia, questo non è necessario per i backup nel cloud. I provider di servizi cloud inseriscono nei loro sistemi controlli di ridondanza e degli errori per garantire la sicurezza dei dati che archiviano. Inoltre, se la verifica è abilitata durante un backup, sia essa Verifica dei Media o Verifica Accurata, Retrospect scaricherà dal cloud il backup appena terminato, processo che può aumentare i costi in termini sia di tempo che di tariffe per lo scaricamento di dati dal cloud.


Last Update: 01 Mar 2016